Progetto Configurazione Italiana del Kernel Linux

Home Download Traduttori Link

Localizzazione tramite patch

La patch per la configurazione in italiano può essere applicata esclusivamente ai kernel "vanilla", ovvero quelli ufficiali del sito http://www.kernel.org, ed è disponibile dalla versione 2.6.7 (inizio di questo progetto) alla versione 2.6.24 del kernel (completamento del supporto i18n del kernel); accanto al link di ogni patch, più sotto, è eventualmente specificato tra parentesi fino a quale versione la patch stessa funziona.
Nel caso si abbia intenzione di aggiornare i sorgenti del kernel in proprio possesso è necessario rimuovere la patch "conf_it".

Dopo aver scaricato il file della patch occorrerà scompattarlo con bunzip2 e applicarlo con "patch -p1" alla directory contenente i sorgenti del kernel.
Il comando da dare per l'applicazione della patch è il seguente:

$ patch -p1 -E -d dir_sorgente < file_patch

dove dir_sorgente è la directory contenente i sorgenti da patchare (es. /usr/src/linux) e file_patch è il file della patch precedentemente scompattato. Il comando per la rimozione della patch sarà invece:

$ patch -p1 -R -E -d dir_sorgente < file_patch

Si potrà a questo punto cominciare immediatamente con la configurazione e la compilazione del kernel.

File di patch:

Localizzazione tramite file catalogo

A partire dalla versione 2.6.12 è stato introdotto nel kernel il supporto per l'internazionalizzazione (i18n) delle interfacce di configurazione. Questo supporto, leggermente incompleto fino alla versione 2.6.24, ha raggiunto il completamento con la versione 2.6.25, quindi a partire da quest'ultima versione la localizzazione tramite file di patch non viene più supportata.
Con il metodo tramite file catalogo è possibile ottenere l'interfaccia localizzata con qualunque kernel (anche quelli modificati forniti con le distribuzioni) nella propria lingua allo stesso modo di tutti gli altri software (la maggioranza) che implementano i18n, cioè impostando semplicemente la variabile d'ambiente LANG sul codice relativo alla propria lingua.
La maggior parte delle distribuzioni imposta questa variabile in fase d'installazione, ma qualora questo non fosse il vostro caso basterà lanciare il comando: $ export LANG=it

Poichè, a differenza di quanto avviene durante l'installazione di qualunque altro software, i cataloghi contenenti le traduzioni non vengono installati automaticamente con i sorgenti del kernel, occorre eseguire questo passo manualmente. Per questo è sufficiente scaricare uno dei file seguenti (preferibilmente quello relativo alla versione del kernel che si intende compilare), scompattarlo e copiarlo in /usr/share/locale/it/LC_MESSAGES/ col nome "linux.mo".

File di localizzazione:

COPYRIGHT: Tutto il materiale distribuito da questo progetto è da intendersi rilasciato nei termini della GNU General Public License versione 2, cioè la stessa licenza dell'opera da cui è derivato, il kernel Linux.




sponsored by Spaghettilinux


Valid HTML 4.01 Transitional

Google